Un borgo fatto di pietre e sassi in cima ad un monte. Il lago più in basso.  Chi sono i custodi del paesaggio?

Foto: Andrea Dellai

Dove c’era un paese ora c’è un quartiere, dove c’erano campi e frutteti ora c’è un bosco. A fondo valle le rovine di una fabbrica. Che bosco è questo? E’ davvero la natura che si riprende i suoi spazi? O sono le rovine di un’economia precedente al boom economico?

Andrea, un ragazzo con la barba, gli occhiali e una coppola azzurra è disteso sull'erba, sotto un albero caduto, osserva il pubblico. Alle sue spalle si vedono le colline e il lago maggiore.

Foto: Umberto Vecchi

Parlarsi da casa a casa e prendere decisioni in comunità, un unico bar, un gruppo whatsapp. Che dimensioni ha la convivenza?

Due signore anziane, parlano sedute su una panchina di pietra

Foto: Tommaso Franchin

I CUSTODI DEL PAESAGGIO – Mappatura Emotiva di Cavandone – Verbania
Presentata a Cross Festival l’11 Luglio 2020.

Foto: Umberto Vecchi