Di Edward Fortes, traduzione di Camilla Brison

Con Paolo Bonato

Regia Tommaso Franchin.
Debutto 26 Luglio 2016, Festival Shakespeare in Action, Filanda Motta, Campocroce (Treviso).

In occasione delle celebrazioni Shakespeariane, exvUoto teatro racconta la storia di Charles Lamb.

Poeta, saggista e drammaturgo inglese Charles Lamb scrisse con la sorella Mary, nei primi anni dell’ottocento, i TALES FROM SHAKESPEARE: riduzioni per bambini in forma narrativa delle più importanti opere teatrali del Bardo. I TALES ebbero un successo importante. Conosciuti dagli intellettuali ed artisti del tempo, tra cui Coleridge e Wordsworth, i Lamb diedero vita, inoltre, ad un vivacissimo salotto artistico.
Ma dietro quest’ambiente mondano e letterario si nascondono altri drammi: la morte della madre, il manicomio, il bere fino allo stordimento.

Personaggio ironico, di umore pungente, e londinese per eccellenza, Charles si ritrova fra le strade della sua città e si perde nell’opera shakespeariana.

Una storia sull’essere autore e l’essere se stesso, quando l’uomo medio cerca di rispecchiare un maestro.

una produzione exvUoto teatro in collaborazione con Tema CulturaDedalofurioso e Associazione CasaLorca.

Edward Fortes
Nato a Londra nel 1985, si laurea in letteratura inglese presso la University of York. Nel 2011 fonda con la regista Bethany Pitts la compagnia indipendente the MolinoGroup, per la quale lavora come autore e dramaturg. Tra i suoi testi recenti [Roland : A Collage] e DESERT, produzione che vince la IdeasTap Two Night Stand Award 2014. I suoi testi sono stati rappresentati a Londra ed in tournée in Inghilterra. Nell’ambito teatrale lavora anche come traduttore. Tra le sue traduzioni dall’italiano, da segnalare: Peli di Carlotta Corradi e Dieci Milligrammi di Maria Teresa Berardelli, (testo menzionato al Premio Hystrio 2015). Nel 2013 è assistente di Harold Manning per la traduzione inglese di Ubu Roi di Alfred Jarry, prodotto dalla compagnia Cheek by Jowl. Ha seguito laboratori con Robert Holman, Florian Borchmeier (Schaubühne), Falk Richter e Katie Mitchell. Fa parte di Crisi, laboratorio permanente di drammaturgia condotto da Fausto Paravidino.

Paolo Bonato
Nato a Vicenza nel 1993,  consegue nel giugno 2015 il Diploma in “Storytelling e Performing Arts” presso Scuola Holden di Alessandro Baricco, frequentando il corso di Acting per la durata di due anni. Suoi maestri sono stati Gabriele Vacis, Roberto Tarasco, Barbara Bonriposi. Segue, inoltre, i corsi di drammaturgia di Leonardo Staglianò. Sue esperienze professionali sono “Palamede, l’eroe cancellato” (2015), scenografia di Roberto Tarasco, regia e testi di Alessandro Baricco; “Blu Kafka” (2015), spettacolo di e con i Maniaci d’Amore, regia di Filippo Renda; “Insoliti Parcheggi” (2014-2015), pieces teatrali itineranti all’interno di un’automobile con il coinvolgimento del pubblico, format Marco Rezoagli, Piattaforma CO.H (Torino).